La stazione sciistica migliore della Val d’Aosta: La Thuile (AO).

Cose da sapere di La Thuile e come raggiungerla.

La Thuile è una città turistica di frontiera e rinomata stazione sciistica sita nel Vallone di La Thuile, valle laterale della Val d’Aosta. Con una popolazione di poco meno di 800 abitanti, è situata a 1450 metri s.l.m. lungo la Strada Statale 26 (S.S.26) del Colle del Piccolo San Bernardo, ed è l’ultimo comune italiano prima di arrivare al confine con la Francia.

STORIA

Di fondazione romana, a quell’epoca il paese portava il nome di ARIOLICA, nome di origine celtica composto da “ar” che vuol dire altura e “lica” che vuol dire luce, praticamente “luce sul monte”. Mentre l’attuale toponimo deriverebbe dal francese tuile, ossia tegola.

Dopo la caduta dell’Impero Romano, considerata luogo strategicamente importante poiché situata a guardia del passaggio tra Tarantasia ed il Ducato d’Aosta, La Thuile è teatro di vari scontri militari per determinarne il possesso a partire dall’annessione al Regno dei Franchi (575) ma, nell’XI secolo in pieno medioevo, passa sotto il diretto dominio dei Savoia fino all’annessione nel 1861 al Regno d’Italia. Durante il periodo fascista prese il nome di Porta Littoria e, dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, fu teatro di scontri tra i partigiani italiani e francesi contro le truppe di occupazione naziste.

 

ECONOMIA

Paese dall’economia semplice e dura tipicamente montana, basata sull’allevamento, coltura di patate, della segale e dell’avena, La Thuile ha una svolta industriale quando, sul finire degli anni 20 del secolo scorso, divenne una cittadina mineraria con l’estrazione di carbone ed argento. Queste attività subirono però un progressivo declino fino al 1966, anno dell’effettiva chiusura delle sue miniere. Nel 1948 con l’inaugurazione della prima seggiovia che la collegava a Les Suches, La Thuile muove il primo passo nel turismo, arte che la pone oggi fra le più rinomate località sciistiche in Italia e della Val d’Aosta.

 

COSA FARE

Grandissima attrattiva per gli amanti dello sci d’inverno, La Thuile è valida meta turistica anche nei mesi estivi. 220 km di sentieri da percorrere pedalando in Mountain Bike, permettono ai turisti di esplorane i dintorni e godere del bellissimo panorama che si può osservare nel percorso che porta al Lago di Verney situato a quota 2088 m. Di origine naturale, creato dall’opera millenaria dei ghiacciai, esso si estende per una superficie di 0,203 kmq le cui acque hanno riflessi che variano dal verde al blu. Lo si può altresì raggiungere in auto dal versante italiano, seguendo le indicazioni sulla S.S.26 nei periodi da giugno ad ottobre. Per chi pratica il trekking, sono meta consigliata le Cascate Rutorine, le più spettacolari della Val d’Aosta, originate dal torrente da cui prendono il nome.

Vari percorsi nei boschi attorno a La Thuile, percorribili a piedi e della durata variabile tra i 30 minuti e le 4 ore, permettono al turista di scoprire gli ingressi delle miniere di carbone ed argento o ciò che rimane dei rifugi dei minatori, oppure vedere le tracce dei binari su cui scorrevano i carrelli.

 

RAGGIUNGERE LA THUILE

Come più sopra ho avuto modo di scrivere, La Thuile è rinomata stazione sciistica, per questo motivo i collegamenti ci sono e vari, per tutte le tasche e tutte le esigenze. La si può raggiungere sia da Milano, che dagli aeroporti di Malpensa e di Linate. Lo si può fare in treno fino ad Aosta per poi proseguire in pullman fino a Prè Saint Didier dove sono ubicate le terme omonime e da qui, prendere la navetta che vi porta a La Thuile, servizio a pagamento nei mesi estivi e gratuito nei mesi invernali. Altra alternativa è partire direttamente in pullman fino a Prè Saint Didier per poi proseguire e concludere il viaggio con le stesse modalità del viaggio in treno. Ovviamente la si può raggiungere anche con la propria auto, basta seguire la A4 in direzione Torino, imboccare a Santhià il raccordo A4 per la A5 e, ad Ivrea, inserirsi sulla A5 in direzione Aosta fino a Morgex dove uscire definitivamente dall’autostrada e percorrere la SS26 del Colle del Piccolo San Bernardo fino a destinazione.

Finora sono stati descritti i metodi tradizionali per poter arrivare a La Thuile, ma vi è un’ulteriore soluzione per vivere questa esperienza di viaggio o vacanza in maniera del tutto differente.

 

Come? Con un autista privato. La Alessandro Ruzzi Noleggio Con Conducente offre i suoi servizi di ncc a Milano, chaffeur service Milano e noleggio con conducente Cremona per permettervi di raggiungere La Thuile in elegante monovolume nera della casa della stella a tre punte tedesca. Un autista, in elegante black dress ed a vostra disposizione, vi preleverà davanti al vostro domicilio, in un luogo convenuto a voi più confacente oppure vi attenderà all’uscita degli arrivi all’aeroporto nel quale atterrerete, per portarvi a destinazione in modo elegante e raffinato.