Aprire le portiere per permettere di accedere o scendere dal veicolo ai nostri ospiti, è qualcosa di più di un semplice gesto.

Qualunque sia il ceto sociale o la posizione lavorativa che il nostro ospite occupa, proprio perché nostro ospite, deve essere tenuto nella giusta considerazione. Questo gesto non si applica alle sole donne per galanteria o cavalleria, termine e codice di comportamento ormai desueti e quasi scomparsi, ma a chiunque usufruisca dei nostri servigi. 

Ricoprire il ruolo di autista di noleggio con conducente è un compito tutt’altro che semplice: professionisti della guida e, al contempo, anfitrioni del nostro veicolo. Ricoprire entrambi questi ruoli, a maggior ragione, ci obbliga ad un comportamento adeguatamente responsabile, educato, cortese, con un certo aplomb, tutte caratteristiche riassumibili in due semplici parole: bon ton.

L’avvento di optional come le portiere ad apertura automatica, in particolare per i van, hanno fatto sì che gli autisti non scendano dal veicolo ad aprire la portiera ai propri gentili ospiti ma, anzi, comodamente seduti al loro posto di guida, si limitino a schiacciare il pulsante di apertura automatica ed attendere che gli ospiti si accomodino da soli! Se questo possa essere giustificabile e concesso in alcuni contesti, normalmente passa per cattiva educazione e mancanza di attenzione verso i propri ospiti.

Un comportamento questo, sicuramente da evitare.

“Le buone maniere, non passano mai di moda”.