Nero o bianco? Noleggio con conducente o taxi? Troppo spesso questo dubbio amletico assale l’utenza, confondendo od addirittura sovrapponendo le due categorie di servizio. Il dubbio svanisce dopo una corretta informazione.

In pullman, in treno, in aereo od in nave. Muoversi per esigenze lavorative,  per questioni di salute oppure per semplice svago o vacanza. Partire da un punto A per arrivare ad un punto B. Questi sono i cosiddetti Trasporti Pubblici di Linea (T.P.L): trasporti che si effettuano in modo continuativo e periodico, su itinerari e secondo orari prestabiliti.

Questi servizi sono economici ed alla portata di tutti ma, raggiungere i punti di imbarco, questa è la difficoltà. Difficoltà perché sono lontani. Perché bisogna lasciare la propria auto in un parcheggio per tanto tempo, anziché nel proprio garage, al sicuro ed al riparo da possibili danni o furti.

Nel caso ci si voglia far accompagnare, la domanda sorge sempre spontanea: “A chi chiediamo il favore?”. Il parente? L’amico? O peggio, al taxi? Si tratta di un’affermazione piuttosto forte ma, quando si programma uno spostamento che prevede una prenotazione, il taxi è la soluzione sbagliata.

Corretto uso del servizio taxi.

 

Sbagliata per legge, si intende, poiché il taxi “si rivolge ad una utenza indifferenziata, lo stazionamento avviene in luogo pubblico, le tariffe sono determinate amministrativamente dagli organi competenti (Comuni)“. Se vi trovate in una situazione di necessità immediata, raggiungere in breve tempo la stazione, l’aeroporto o l’ospedale, sì, il taxi è la soluzione corretta.

Le tariffe.

Assicuratevi però che il tassametro sia acceso. E’infatti tramite questo strumento di misurazione che, sempre alla fine della corsa, potrete conoscere il costo della stessa. Esso funziona sostanzialmente interpolando tempo e distanza a seconda di quale dei due prevalga sull’altro. In pratica se una strada sgombera da traffico permette al veicolo di procedere spedito, prevarrà la componente chilometrica, altrimenti prevarrà quella a tempo con scatti ogni tot secondi. Lo strumento tiene anche conto del servizio se effettuato in notturna od in festivo e ne applica automaticamente i relativi supplementi. Ecco perché la stessa tratta può una volta costare X e la volta successiva Y. Ciò è assolutamente normale.

Esistono però delle tariffe predeterminate, solitamente nelle grandi città, e rappresentano le tratte più di uso. Quando queste esistono, devono essere chiaramente esposte all’interno della vettura taxi. Diversamente, tassametro sempre acceso. Una cosa molto importante è che il taxi è legato al Comune che serve e che gli rilascia la licenza per esercitare: l’uscita dal comune è facoltativa ed il tassista può rifiutare il servizio.

Qualunque tassista vi offra servizi anticipandovi il costo di una tratta che esuli da quelle contemplate nell’elenco delle predeterminate e senza l’ausilio del tassametro, commette un illecito amministrativo e, se voi lo accettate per convenienza, amicizia o altro, ne siete complici. Di norma, le tariffe applicate dai taxi, le trovate all’interno dei siti web del Comune che ha in essere questo servizio. Per quello di Cremona, ad esempio, lo trovate qui.

Tassativamente l’auto deve essere bianca, devono avere la scritta TAXI sul tetto della vettura ed una targhetta, posizionata vicino la targa posteriore in modo inamovibile, con incise il numero di licenza ed il nome del Comune che l’ha rilasciata. Hanno l’obbligo del servizio tranne nel caso il richiedente od i richiedenti, si trovino in palese stato alterato per alcool o sostanze stupefacenti.

Corretto uso del Noleggio Con Conducente.

Corretta per legge nel caso muovervi, viaggiare o spostarvi, necessiti una programmazione è la scelta di un Noleggio Con Conducente o N.C.C., come per esempio il nostro servizio di Noleggio Con Conducente Cremona o NCC CremonaAttività compresa nella stessa legge che regolamenta i taxi, la Legge 21/92 la cosiddetta Legge Quadro per il Trasporto Pubblico NON di Linea (TPNL) aggiornata dal D.L. 12/2019, gli N.C.C. accettano solo prenotazioni e la tariffa la si conosce prima della partenza. Indipendentemente dal tempo impiegato a percorrere la distanza.

Le tariffe.

I costi variano da Noleggiatore a Noleggiatore, in base alla distanza percorsa, ai servizi offerti a bordo ed al tipo di vettura impiegato. Il viaggio di ritorno anche se a vuoto, per legge, deve essere conteggiato nel pagamento comincia e termina sempre dalla rimessa dell’NCC

L’NCC svolge servizi a viaggio ed a tempo. A viaggio si intende quando l’autista Vi accompagna dove vogliate, anche all’estero se occorre. A tempo quando, oltre il viaggio, lo stesso autista e la stessa auto rimangono a vostra completa disposizione attendendovi durante le soste e lo si può fare per 1 ora, 1 giorno 1 settimana od anche 1 mese. Il limite è solo il vostro budget. Oltretutto solo agli NCC è concesso di poter iniziare il servizio al di fuori del proprio comune, sia vuoti che con ospiti a bordo, in qualunque parte d’Italia o dell’estero ci si trovi, per un’altra destinazione con le stesse caratteristiche.

Per questo la professione di NCC è scelta dalle organizzazioni di eventi, congressi, viaggi, tour, matrimoni o dalla Pubblica Amministrazione.

Li si riconosce dal fatto che accanto alla targa posteriore vi sia generalmente, ma la forma può variare in base al comune che emette l’autorizzazione, uno scudetto metallico contenente in grande l’acronimo N.C.C, il numero della autorizzazione ed il nome del Comune che l’ha rilasciata. Nessun obbligo di servizio è previsto.

Caratteristiche tecniche dei veicoli.

Che si tratti di taxi o di Noleggio Con Conducente, è opportuno rivelare alcune caratteristiche tecniche per avere la certezza di utilizzare il servizio con un veicolo autorizzato allo svolgimento dei servizi. Nel primo caso l’auto deve essere tassativamente bianca, mentre nel secondo caso un qualsiasi altro colore. La legge non prevede limitazioni per questo. La carrozzeria deve avere almeno 4 porte, questo per permettere un agevole ingresso anche a chi dovesse avere limitate capacità motorie. In entrambi i casi, i veicoli, sono sottoposti fin da subito ad obbligo di revisione annuale ed immatricolazione a “trasporto di persone ad uso di terzi da servizio di piazza, oppure da servizio di noleggio con conducente”.

Confronto fra i due servizi.

Che si tratti di taxi o di NCC, le tariffe rappresentano sempre lo scoglio più duro per la possibile utenza. Anche se già descritto più sopra, questi servizi appartengono al TPNL e, di fatto, rappresentano un servizio specifico e di categoria superiore dai costi differenti.

I costi, attraverso l’uso del tassametro, ed i turni dei taxi vengono stabiliti dal Comune che rilascia l’autorizzazione, ponendo così questa categoria come de facto, dipendenti comunali a tutti gli effetti e quindi servizio pubblico.

I costi ed i servizi degli NCC  rappresentano invece il punto di incontro tra le esigenze di un richiedente, sia esso privato od azienda, ed il Noleggiatore stesso così come si addice alle Imprese, conferendo alla categoria lo status di Azienda vero e proprio. Equiparare i servizi ed i relativi costi delle due categorie sarebbe come equiparare un frutto ad un altro ma di natura differente. Un po’ come entrare in una concessionaria di auto sportive e pretendere di poterne uscire con un esemplare pagato alla stregua di una utilitaria.

Il nostro servizio di Noleggio con Conducente a Cremona, di NCC a Cremona, di Chauffeur service a Cremona e Milano o di NCC a Milano o Noleggio Con Conducente a Milano è a vostra disposizione per qualunque tipo di esigenza vogliate richiederci. Contattateci pure qui, nostra cura rispondervi il prima possibile per aiutarvi a trovare una soluzione di mobilità a voi soddisfacente.

Alessandro Ruzzi